venerdì 22 febbraio 2013

IMMAGINI...




Passata è la bufera, il vento tace
grave silenzio incombe e surreale
par che giunga anche la voce del mare

Immagini…
che l’onda sulla riva
culla ogni barca ed accarezza i fianchi
che poco dianzi avea si flagellato.

Immagini…
il salice che piange
curvato sulla riva del torrente,
le lacrime dei platani ondeggianti

sopra  mani disgiunte ora cadono,
 il viso volgi mentre t’allontani
e sul selciato lucido di pioggia

resta l’impronta umida
che lasci…
la notte poi cancellerà ogni traccia.
 Sellia Marina, 22 Febbraio 2013
da " Il Silenzio delle Onde "


venerdì 15 febbraio 2013

SARO' FIUME ...

Le mie acque scivoleranno
lungo i tuoi fianchi
e come manto t'avvolgeranno
rilucendo di te
mio raggio bramoso di sole.

Sarò fiume per te
e cullerò il tuo pianto
e come piena
strapperò ogni fronda inutile
che   t'avviluppa.

Risplenderai nell'acqua che ti porta
 anche da lungi, raggio,
questo mio canto.
Poeta  che di nettare ti bei
asciuga gli occhi...Io  ti sono accanto!|

Sellia Marina, 15 Febbraio 2013
(Da " Il Silenzio delle Onde")




mercoledì 13 febbraio 2013

L'OMBRA DEI PLATANI




Un verso che armonioso ti risvegli
ogni mattino mentre a me vicino
carchi di passione tu socchiudi gli occhi.

Ci seguirà per quella via deserta
verso l’ombra dei platani al meriggio
che dan ristoro al nostro  stanco passo.

La mano ancora stretta nella tua
lenta scioglie le dita ed  i capelli
inanella riccioli lucenti come seta.

E ancor risuona il verso che ci guida
lungo il tramonto quando il sole scende
avvolgerà le nostre vite stanche
di passar inosservati tra la gente.

Sellia Marina, 13 Febbraio 2013
( Da " Il Silenzio delle Onde")

MI CULLERÀ IL MARE




Quante volte seduta alla tua riva
col sole che sfiorava le mie guance
ho immaginato sotto la tua coltre
mostri, tesori, sinuose sirene dondolarsi.

Ascolterò ancora mare, il tuo canto
quando il vento è inquieto sopra l’onde
e sentirò i sospiri della sera
mentre la luna t’inargenta con  sua sfera.

E quando piangi mare ed urli
giunge come lamento la tua voce,
copre ogni altro rumore intorno
si fa silenzio grave, tace il vento.

Ma tu mi cullerai come sai fare
con la tua fresca acqua di ogni vita
seduta ad aspettare che ritorni
un’altra onda appesa alle mie dita.

Sellia Marina, 21 Novembre 2012
( Da " Il Silenzio delle Onde")

lunedì 11 febbraio 2013

RISVEGLIO




La mia musica t’avvolgerà!
 Come un velo scivolerà
sopra i tuoi fianchi stanchi
di troppi  amori aridi  sepolti.

Saprà come sirena disvelare
le verità nascoste, rivivrà il tuo cuore
cullato dal mio canto che armonioso
farà vibrare i sensi addormentati

nel ricordo di tempeste ormai passate.
La mia musica ti risveglierà
porterà una nuova primavera,

altri brividi alle  membra tue sopite
e come velo coprirà il mistero.
Sarai uno con me ...saremo uniti!

Sellia Marina, 10 Fbbraio 2013
(Da "Il Silenzio delle Onde")


sabato 2 febbraio 2013

IL SILENZIO DEL MONDO



  
Alta è la notte quando tace il mondo!
Sull’altura sale zoppicando
infreddolito e stanco il vagabondo.

Nella bisaccia tanti sogni infranti
pesano come pietre dentro il mare
lacrime bagnano ora le sue guance,

il vento cullerà i capelli bianchi
sottili come i fili che son tesi
tra un ricamo e un aquilone in cielo.

Lento il suo passo non risveglia
chi nella notte pigramente dorme
fra piume delicate e mai riflette

a chi è per la strada e ha perso tutto
casa, amici, un lavor sicuro…
Gli è rimasta amica la coscienza!
Sellia Marina, 24 gennaio 2013
(Da "Il Silenzio Delle Onde")