venerdì 1 febbraio 2013

OR TUTTO E' MUTATO




Quando è silenzio a sera
una malinconia sottile
avvolge e liberi i ricordi

volano su verdi pascoli di monti
non più asilo a solitarie genti.
Or tutto è mutato, il prato verde

è scomparso fra l’amorfo cemento,
rumori e grida ove eterno era silenzio.
Il bosco rivestiva allora il monte

or piange i suoi arbusti e le su foglie
gli aghi dei pini, tappeto al suo terreno,
l’ombra che offriva a mughetti e ciclamini

e noi, stesi fra il verde, gli occhi al cielo fissi
ascoltar nel silenzio serotino battere i cuori…
Intorno s’effonde il profumo di mille aghi di pino!

Sellia Marina, 29 Gennaio 2013






Nessun commento:

Posta un commento

Se la mia poesia ti piace, commentala, se non ti piace…ignorala