giovedì 30 aprile 2015

DI TUTTO TI RINGRAZIO



Per ogni giorno che m'hai regalato,
per ogni sentimento che ho provato,
per ogni lacrima che mi hai risparmiato
e per tutte quelle che ho versato,

per ogni gioia che m'hai riservato
e per ciascun dolore che ho provato,
per i timori, le incertezze, le paure,
di tutto Ti ringrazio mio Signore.

Per tutti i doni che Tu hai elargito,
il mare, i monti e di cui ho goduto
cercandoti nel cielo fra le stelle
e sulla terra avida d'amore,

di tutto Ti ringrazio mio Signore.
Guardandoti risplendere nel sole
e nella fioca luce della luna
e in ogni lume che nel cielo è acceso.

Per gli amici che m'hai regalato,
per i nemici che non ho evitato
per ogni petalo che ho accarezzato
ed ogni alito di vento che mi ha sfiorato,

di tutto Ti ringrazio mio Signore.
Soprattutto Ti ringrazio del Tuo amore
perchè di doni me ne hai fatti tanti:
La mia famiglia, prima di tutti gli altri!.

Sellia Marina, 15 Luglio 2011


Sono convinta che ognuno di noi è capace di scrivere poesie. Non sempre troviamo il coraggio di condividerle, vuoi per pudore di mostrare i propri sentimenti o per la critica che stronca magari il tuo entusiasmo o perchè riteniamo che non meritino di essere...sbandierate, più che pubblicate.
Nel 2010 mi sono decisa a partecipare ad un concorso letterario e da allora ho continuato e qualche gratificazione è subito arrivata.
Alla mia famiglia che mi sostiene e che talvolta ride con me per questo titolo di "poeta" che mi viene affibbiato ( i veri  Poeti  sono quelli che riempiono gli scaffali della nostra libreria), dedico la mia 200 lirica. Domani chissà, la vena potrebbe...inaridirsi.

lunedì 27 aprile 2015

ACQUA D'ARGENTO

Il solco è ormai tracciato,
tu cammini e non ti volti indietro
se non per tendere la mano
a chi  ha bisogno.

Tante pietre troverai sul tuo cammino
ma l'acqua che scintilla alle tue spalle
eternamente scorre...e te le toglie
scivoleranno tutte verso valle

lasciando che sia il sole a illuminare
anche le rocce quasi minacciose
che guardi mentre il viso volgi al mare.

Acqua d'argento, eterno movimento
culla di vita che abbraccia il mondo
la guardi e  quell'istante è tutto...

il passato e  l'attimo vissuto!
Sellia Marina, 9 Settembre 2012
( Da un...poeta a un'artista )





sabato 18 aprile 2015

LE VOCI DEI POETI




Il dolce fiato che del vento spira
s’intrufola in ogni piega muta
 risveglia dal sonno ogni poeta
liberato dal chiuso delle mura.

S’aprono come al sole le finestre
e senti riviver gl’immortali
le  battaglie gli amori, le conquiste
nascoste e chiuse dietro vetri scuri.

S’odon cavalli a schiera scalpitare,
onde del mare fremere incessanti
allungar sulla sabbia la lor spuma
 per ritrarsi sempre un po’ più stanche.


Le voci dei poeti ormai son tante,
s’intrecciano sonetti ed inni sparsi
risuonano nell’aria e si disperdono
lasciando dietro sé un dolce balsamo

che come petalo profuma e volano
come farfalle ad ispirar poeti
che cercan d'afferrarne almen la scia
e  scrivere ancora altra  poesia.

Sellia Marina,  15 Dicembre 2012



venerdì 3 aprile 2015

LA TUA CROCE




Piegato è il capo e curve le tue spalle
sopra la croce dove stai Signore,
non vede il cielo il tuo sguardo basso
mira la terra ove il sangue è sparso.

Aperto è il tuo costato!
Piange la madre ai piedi della croce
e pensa alle carezze  che ti ha dato
alle notti, quando ti ha cullato,

piange perché in pochi t’hanno amato.
E neppur ora ti sei lamentato
del Padre tuo che non t’ha risposto
vederti crocifisso tra due ladri...

ma per salvarci tu morir dovevi.
Pochi son stati i chiodi e la corona
che beffardi t’hanno messo in capo
pesa come un macigno sulla fronte

per questo è  più pesante la tua croce.
Sellia Marina, 29 Aprile 2012