martedì 30 giugno 2015

DI SPUMA M'AVVOLGE


Mormora il mare questa sera
con voce ammaliante una canzone
e l'onda come braccia m'accarezza,
mi stringe, le mie spalle cinge

e alfin travolge, di spuma m'avvolge.
Scolora il cielo e brilla qualche stella
naviga sull'acqua il mio vascello
la luna ne illumina la scia

l'inseguo, bianca di spuma
e stanche le sue braccia cedono...
all'ancora m'afferro!

Sellia Marina, 6 Marzo 2013
Da " Il Silenzio delle Onde "


9 commenti:

  1. Mi piace particolarmente questa poesia, l'ho letta più volte e ad ogni lettura mi cambia il significato e la interpreto in modo diverso. Le immagini donate sono splendide. Apprezzatissima!

    RispondiElimina
  2. Forse perché il suono delle onde così..incessante sembra non volersi fermare e pensare che ad un tratto le sue braccia...ti liberino...forse è questo mia cara Flox?

    RispondiElimina
  3. E l'onda come braccia m'accarezza.........stupendi versi regalano gioia..

    RispondiElimina
  4. Sono lieta cara amica che la spuma del nostro mare ti avvolga e doni serenità.."..lasciarsi andare nell'immenso mare…"

    RispondiElimina
  5. Questa è quella che si dice "vera poesia" - è perfetta in tutto! (Freawaru)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A quando una critica mia cara amica Freawaru? Sempre lodi…finirò davvero con l'inorgoglirmi e credere che siano davvero…poesia…Un grande abbraccio a te

      Elimina
    2. E come faccio a criticare se tutto è perfetto? Ammirata, sempre! (Freawaru)

      Elimina
  6. Alice Gregorini7 novembre 2014 08:36

    All'ancora mi afferro! Sempre bei messaggi positivi , grazie Caterina!

    RispondiElimina
  7. Grazie a te cara amica che mi segui con affetto..si credo che tutti abbiamo un'àncora alla quale afferrarci…Un abbraccio

    RispondiElimina

Se la mia poesia ti piace, commentala, se non ti piace…ignorala