lunedì 31 agosto 2015

SENTIERI DI LUCE



Or l'acqua rifrange sui passi
 la luce che  sembra inseguirmi,
dal cielo cascate d'azzurro

m'avvolgono e, come un velo
mi vestono e brillano,
scintille che vagano come faville

là, dove il giorno finisce
fra ombre più scure ed ignare
dell'acqua che cade, intente a conversare.

Cammino e già volgo le spalle
mentre l'acqua si mescola
e scivola sempre più a valle.

Sellia Marina, 22 Febbraio 2013
( da "Il Silenzio delle Onde" Dipinto di C. Rizzo )


domenica 30 agosto 2015

UN POSTO VUOTO


E quando il rigoglioso noce
tutte perderà le foglie
e il mallo verde rinsecchito ormai
non sarà vanto, rimarrà sepolto
fra l’erba che ricopre e che nasconde
ferite che il tempo non guarisce,
sarà  lontano pensiero esser felice!
Sorridere per pura cortesia
gentile come sempre mentre il cuore
non s’apre a gioie, fingere allegria
mentre lontana voli incontro al sole,
è la tua vita, non sarà più la mia!
E il forte noce i rami tende nudi
abbraccia un cielo vuoto di colore
non nutre più il terreno le radici
non lo riscalda coi suoi raggi il sole.
Un altro posto vuoto al casolare
e il desco, non raccoglie più famiglia.
Triste esser madri a volte, triste esser figlia!


Sellia Marina, 3 Agosto 2015

venerdì 28 agosto 2015

VISIONE


"VISIONE" 
di Antonella Oriolo

Leggiadra armonia che si compendia
fra l'oro dei capelli e nel dipinto
natura e amore suonano un concerto

Velano gli occhi il bel cappello teso
le labbra pare assorbano il profumo
che dal ramo alle labbra irradia il viso.

La mano accoglie il fiore che si sporge
raccolto fra le dita che lo stringe...
E ' tutta vita dentro quell'istante!

Incanto è racchiuso nella forma 
nel cerchio prodotto dall'artista
beltà e profumi, nulla è più perfetto

del fiore che si sporge e al labbro giunge.

Sellia Marina, 10 Marzo 2013




martedì 25 agosto 2015

CANDELA DEL CUORE...



Perché ti sia cara la notte che illumina
e come sirena t’ incanta coi dolci suoi suoni,
scivola sopra le nuvole si tuffa nel mare
e rinasce in un’alba che muore,

così ti è caro il ricordo che inciso s’è scritto
consuma, candela del cuore
vola e trasuda nel nudo,
la pelle ti scuce, non è sangue né amore…

Ricuci con aghi di pino,
ogni lembo avvicini con fili di pianto
ricami sopra ogni ferita
il tuo tempo ormai morto.

Sellia Marina, 27 Aprile 2013

domenica 23 agosto 2015

ALTRO QUADERNO


Sopra un quaderno bianco
quante cose descrivere potresti,
umori, gioie, dolori, condividere

con chi sa ascoltare, comprendere
criticare, talvolta pur apprezzare
i sentimenti che vorresti esprimere.

Pudico l’animo si ritrae
e d’altro parla, come per ischerzo
forse teme il giudizio oppur lo scherno

di chi con un gesto chiude il foglio,
un’altra pagina volta e ricomincia
di nuovo un  altro quaderno.

Sellia Marina, 14 Settembre 2012

giovedì 20 agosto 2015

COME PETALO DI FIORE


Una pietra ha fermato la tua corsa...
Troppo corta la strada che hai percorso
Solo un tragitto...dal castello a casa...

Il tempo non c’è stato per pensare
Ogni tuo sogno ormai era svanito
E a terra come petalo di fiore

Or giaci sotto il ferro che ti copre.
Sanguina il cuore a chi t’ha conosciuto!
Consolazione è pensare ormai

che il cielo è vasto e allora lì, potrai
far correr la tua moto e sentiremo
ad ogni rombo di tuono che ci sei..!

Sellia Marina, 3 Agosto 2012
(  A Giuseppe P. mio alunno della Scuola materna di Simeri )



martedì 18 agosto 2015

PREMIO LETTERARIO INTERNAZIONALE "EUROPA"

video

Lugano, 17 Maggio 2015
Premio Letterario Internazionale "Europa";

Al Presidente della "Universum Accademy Switzerland, Valerio Giovanni Ruberto, al Presidente della Giuria Prof. ssa Colomba Tirari, i più sinceri ringraziamenti per il II posto assegnato alla mia poesia "L'Angelo"

venerdì 7 agosto 2015

HANNAH ARENDT: LIBERTA' E RIVOLUZIONE



Una serata di vento gelido, eppure molti amici sono venuti anche da lontano per assistere il 10 Gennaio, nella bella sala del Circolo Unione di Catanzaro, nota per tante belle manifestazioni culturali, alla presentazione del mio libro organizzata dall'editore Vincenzo Ursini e dall'Accademia Dei Bronzi. Ha introdotto il caro Don Titta, al secolo Giovan Battista Scalise, ha illustrato il contenuto e la suddivisione del testo il Dottore Cosco, la Dotto.ssa Aurora ( mia figlia ), si è soffermata su…"conoscenza…epochè..,e ho concluso io con i saluti agli amici e amiche presenti. Una grande soddisfazione dopo tanta fatica, e tanta emozione, la stessa che avevo provato quando avevo ritirato dall'editore le mie copie. La mia tesi di laurea in pedagogia che era costata tanta fatica e ricerche perché i testi della Arendt non erano disponibili ovunque, 474 pagine battute sul primo Apple con quei dischi neri e grandi e la stampante con la carta che quando  usciva dalla guida veniva tutta storta, ogni pagina conteneva il doppio di un normale foglio A4, ricordo che anche allora quando la Professoressa Ida Cappiello si rese conto che la sola introduzione era oltre le 100 pagine, mi disse molto dispiaciuta che dovevo fare un..taglia e cuci e tagliai in verità anche se con grande dispiacere.  Riscriverla nuovamente sul portatile perché un hard disk esterno che potesse contenere quei grossi dischetti ed evitare così questa fatica, non solo non l'ho trovato ma non l'ho neppure cercato. E' stato come ripercorrere una strada…all'inverso ma ne è valsa la pena. Ora il libro,  pubblicato come ho detto da Ursini Edizioni, è stato presentato e ha riscosso credo anche un certo interesse non solo presso gli studiosi di filosofia ma, come avevo già constatato nelle Lectiones Magistrales, anche quello di docenti della materia e di alunni del liceo desiderosi di approfondire la conoscenza dei temi affrontati dalla Arendt in tutte le sue molteplici opere, temi universali e quindi sempre attuali: libertà, diritti, persona, rivoluzioni, totalitarismi, antisemitismo etc. Non resta quindi che attendere gli eventi per poter dire se la pubblicazione  "Hannah Arendt: Libertà e Rivoluzione", entrerà o meno a far parte dei testi consigliati nelle scuole…"Ai posteri l'ardua sentenza", a me non resta che ringraziare in primo luogo le mie figlie per l'aiuto e l'Editore Vincenzo Ursini per aver contribuito anche attraverso  numerosi articoli di stampa, alla realizzazione di questo sogno.

Sellia Marina, 14 Gennaio 2015



domenica 2 agosto 2015

CHIAMAMI


Chiamami...e verrò, protetta dall'ombra
con passi felpati a cullare i tuoi sogni.
Come lieve farfalla su un fiore
coprirò le tue labbra di baci.

Conterai i sospiri che il vento ti porta
colmando quel vuoto riposto
che l'alma t'inonda e s'espande
come onda alla riva che imbeve.

Carezze avrò sempre per te, amato mio bene!

Sellia Marina, 5 Ottobre 2011