domenica 15 novembre 2015

FIOR DI LOTO


 
Come veliero naviga sull’onda
Sospinto dal vento come piuma
Scivola lieve senza lasciar traccia,

Così improvviso e candido m’appare
Il fiore che dal limo ognor rinasce
E s’offre al guardo, disseta acque scure.

E’ meraviglia il petalo carnoso
Che grandi foglie il calice sostiene
Culla del fiore ch’è si odoroso

Non chiede nulla, sol che tu l’ammiri
Il loto immoto dentro la sua conca
Virginea bellezza senza pari.

Espande luce e pace il suo colore!
Sellia Marina, 19 Aprile 2014

Un omaggio all'amica  Caterina Rizzo per il dipinto creato appositamente per questa antologia di ricordi che racchiude una mia breve presentazione:  "Adagiati sereno sul mio cuore" ha meritato l'attestato e la medaglia: "Corsia D'Ospedale", è dedicata ai tanti medici sensibili alla sofferenza,"Tanti Passi", è dedicata ad Alda Merini. 



4 commenti:

  1. Sei sempre magica Caterina ... realizzi sempre con amore qualche animazione anche ai miei dipinti..... ringraziarti è poco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei tu mia cara che con i tuoi meravigliosi dipinti sempre m'ispiri …il …tocco magico è tuo…io non ho quell'arte ma ti ringrazio per accettare sempre con affetto i miei poveri versi

      Elimina
  2. Alice Gregorini27 agosto 2014 15:50

    Profumo, luci, colori: sensazioni positive che nutrono l'anima!

    RispondiElimina
  3. Grazie per la tua visita cara Alice e per il tuo apprezzamento cara Alice

    RispondiElimina

Se la mia poesia ti piace, commentala, se non ti piace…ignorala