martedì 3 gennaio 2017

DIO BAMBINO


L’albero illumina il presepe,
le luci fanno strada a quei pastori
che portan fra le braccia degli agnelli

e giungeranno fino a una capanna
coperta dalla neve e dalla paglia,
così celata che ancora niun l’ha scorta.

Dal cielo una miriade di stelle
circonda una cometa scintillante
che solca quella volta che d’incanto
s’accende ove posa un picciol Santo.
Estrema povertà per Dio bambino…
Un umile asinello ed un bove

riscaldano col loro caldo fiato
una capanna dove non c’è fuoco.
Una musica risuona e si diffonde,

sono gli angeli giunti ad annunciare
ch’è nato un bimbo, povero anche lui
piange a gran voce ed ha poche fasce…

Sellia Marina, 15 Dicembre 2011
Pubblicata sulla Rivista Santa Maria Del Bosco il 7 Dicembre 2016






2 commenti:

  1. solo una poetessa come te,poteva descrivere la natività grande Catia!!

    RispondiElimina
  2. Anche tu sei grande cara Anna, Un abbraccio

    RispondiElimina

Se la mia poesia ti piace, commentala, se non ti piace…ignorala