lunedì 9 gennaio 2017

NEMICI...ANCORA




Una luce argentata risplende nel cielo turchino
appesa a quel velo che copre una terra irredenta,
s’affaccia la luna a guardare chi dentro il suo ventre
ora dorme, forse sogna o s’illude che pace sia sempre.

Il nemico orgoglioso che avanza,  innalza baldante bandiera,
 alla spalla un fucile, non saluta e preciso un colpo ti spara.
Steso guardi la luna che ride e non vedi  neppure l’amico
 a te accanto, vicino ai tuoi piedi e ancor pensi che lesta

 dovea esser  tua mano, più chiaro lo sguardo nel buio,
 più ascolto ad ogni rumore che il vento e il silenzio trasporta
 nel cuor della notte pietosa che accoglie ogni  passo
che scende la via. La tua mano ora strappa

nell’ultimo anelito un filo d’erba... Sei tornato alla terra!

Sellia Marina, 16 Novembre 2012  


Nessun commento:

Posta un commento

Se la mia poesia ti piace, commentala, se non ti piace…ignorala