venerdì 27 marzo 2015

LIBERAMENTE




Quando nella pace serotina
si accende in ciel la prima stella
io penso a te che non sei qui vicino
eppure credo la vita sia ancor bella.

Ti vedo come sempre sorridente
ti vedo con il cuore e con la mente
se chiudo gli occhi o se mi guardo intorno,
perchè tu sei con me ogni momento.

Mi chiedo allor perchè non m'hai portato
nel viaggio che da solo hai intrapreso,
con te lo sai, sarei venuta ovunque
stringendo la tua mano come sempre,

ma questa volta sceglier non hai potuto, liberamente.

Sellia Marina, 23 Gennaio 2011
La tua immarcescibile Katia



5 commenti:

  1. Una lirica intensa per ciò che esprime, composta in modo magistrale. Versi che scivolano sull'animo come piuma per adagiarsi sul cuore del lettore. Una dedica meravigliosa. Complimenti a questa poetessa.
    Raggioluminoso

    RispondiElimina
  2. Bella e commovente grazie Caterina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu non potevi intraprendere quel viaggio ..dovevi portare a termine la tua missione che lui dall'alto guida c'è ancora tempo per la tua andata devi essere il guardiano del suo faro con l'amore. Che sai donare ricordando il bello che ti ha donato

      Elimina
  3. Grazie cara Anna per la visita al mio blog… noi restiamo perché non possiamo decidere della nostra vita….il guardiano del faro eh?…Mi piace questo compito e in verità molto lui ha donato senza mai chiedere…ma non è facile…..

    RispondiElimina

Se la mia poesia ti piace, commentala, se non ti piace…ignorala